Economia

Area di crisi Valsinello: le proposte del centrosinistra

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

La difesa degli interessi del territorio è di tutti e non solo di alcuni. La ricerca di soluzioni a problemi occupazionali, calo degli investimenti, porre un freno alle facili delocalizzazioni,  trovare soluzioni durature ed incisive che non siano solo dei palliativi è una scommessa da giocare tutti insieme. Noi ci siamo sempre mossi nella logica di fare squadra ma, sovente, accade che il centro – destra non unisce alla condivisione di questi principi un altrettanta coerente azione. La scarsa presenza delle imprese presenti nell’area industriale della Valsinello di Gissi stamane alla riunione convocata in provincia è la palese dimostrazione che, quando si fa propaganda e non azione amministrativa per la cura degli interessi generali di un territorio, le risultanti sono fallimentari. La scommessa che si gioca in questa parte del territorio provinciale, tra le più a rischio deindustrializzazione di tutta la regione, ci porta ad essere prudenti e fortemente concreti; per questa ragione ci attiveremo presto per fornire idee per la redazione dei progetti da formulare entro il corrente mese alla regione Abruzzo ed al Ministero dello Sviluppo Economico. Lo faremo sia allo scopo  d’impegnare le risorse finanziarie s’andranno ad impegnare nell’area industriale, per la quale esiste una formale richiesta di riconoscimento dell’area di crisi, che aiutare a trovare ampie convergenze sulle priorità e necessità. A differenza del centro – destra promuoveremo a breve un incontro in loco con soggetti rappresentativi pubblici e privati non per fare facili annunci ma dimostrare un idea di governo del territorio decisamente più solida, concreta e vicina ai reali bisogni delle imprese e dei lavoratori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area di crisi Valsinello: le proposte del centrosinistra

ChietiToday è in caricamento