Approvato il bilancio della cooperativa di servizi per la logistica Adrilog

Durante l'emergenza sanitaria, le attività sono proseguite, con un incremento di risorse in servizio

Si è svolta sabato 11 luglio l’annuale assemblea dei soci della cooperativa Adrilog in cui è stato approvato il bilancio 2019 e sono state rinnovate le cariche sociali per il prossimo triennio. Il fatturato di Adrilog, cooperativa di servizi per la logistica nata nel 2014, è passato dai 28,9 milioni di euro del 2018 ai 51.78 milioni del 2019, grazie a una crescita che vede l’azienda gestire 15 immobili logistici in cinque regioni d’Italia (Abruzzo, Puglia, Marche, Emilia Romagna e Toscana) per importanti aziende di diversi settori con la movimentazione di 114,3 milioni di colli annui (+227% dal 2014).

La fotografia del 2020 racconta di 816 dipendenti, di cui 636 soci e 180 interinali. Nelle fasi di picco dell’emergenza Covid-19, Adrilog non si è mai fermata, anzi, ha integrato risorse con l’assunzione di 102 interinali a marzo e 30 ad aprile. Il costante sviluppo delle attività ha portato l’azienda a sviluppare 5 aree di business afferenti il campo della logistica integrata: trasporto, logistica, antincendio, facility management e manutenzione. Centrale, come ricordato nel corso dell’assemblea, svolta all’interno del magazzino Conad Adriatico di San Salvo nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, è il concetto della cultura aziendale, con una storia, un’identità e dei valori che sono parte integrante del servizio offerto. Al centro dell’agire ci sono un codice etico e un principio di legalità che appartengono a tutti i soci.

Aspetti che sono alla base della Adrilog Academy, lo strumento ideato per favorire e accompagnare la formazione e la crescita dei professionisti interni, valorizzandoli e supportandoli nell’affrontare le sfide di un contesto in continuo cambiamento, oltre che alla ricerca dei talenti da inserire in azienda. Il Cda ha presentato gli obiettivi raggiunti nel triennio 2017-2019 in termini di programmazione, prospettiva e competenze acquisite che hanno permesso di raggiungere i risultati ben evidenziati dai numeri. La squadra di governance ha poi riottenuto la fiducia dei soci andando così a comporre un Cda presieduto da Luca Mazzali e composto da Giuseppe Falcucci, Ilaria Flamminio, Fabiola Baranello, Fabrizio Greco, Giorgio Acquarola, Marco Gasbarro. Nel prossimo quadriennio 2020-2023 si punterà a curare ogni aspetto dell’organizzazione aziendale per sostenere le nuove sfide di mercato, riuscendo così ad adattarsi a cambiamenti e imprevisti e poter cogliere le sfide della logistica 4.0. Lo sguardo in prospettiva, con la cura dei talenti  e l’incremento dei servizi offerti, anche in rete con le altre realtà di Legacoop Abruzzo, saranno aspetti su cui puntare per continuare nel percorso di crescita che possa generare valore per tutti i soci e il territorio di riferimento.

Commenta Luca Mazzali, presidente del consiglio di amministrazione: "I numeri presentati danno evidenza del lavoro fatto in questo triennio. Nel risultato del bilancio 2019 si può leggere una sintesi della logica imprenditoriale che abbiamo conciliato con i valori della cooperativa. Un binomio che, a mio avviso, ha espresso valore in questi anni di mercato particolarmente difficile. Venivamo già da una crisi importante, non ancora completamente assorbita, in un mercato competitivo come quello dei servizi logistici dove i fattori premianti sono la grande qualità, la capacità di innovare, la capacità di efficientamento continuo dei processi. E poi il rispetto delle regole, riferimento fondamentale del nostro agire. Per noi rispettare le regole è cultura stessa d’azienda in tema di rispetto dei contratti, versamento dei contributi e, in generale, un atteggiamento quotidiano condiviso tra tutti i soci e i lavoratori per fidelizzare il rapporto con il cliente. Per noi è fondamentale essere partner del nostro cliente, non vogliamo essere un mero esecutore di servizi logistici ma agire insieme a lui alla ricerca costante di soluzioni volte al miglioramento continuo per ottenere performance produttive. In uno scenario complicato come quello che viviamo, aver investito in questi anni nel perseguire questa logica di approccio al lavoro e al mercato possa essere la migliore garanzia rispetto alle difficoltà. In questi anni Adrilog si sta affermando come eccellenza abruzzese nella logistica. Stiamo diventando un player nazionale partendo da una realtà de localizzata rispetto ai centri logistici nazionali. Per noi è un orgoglio essere una realtà che ha sede a San Salvo, ha il cuore e le radici in questa terra e, sempre più, trova riscontri in altri territori d’Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Primo giorno di zona rozza in Abruzzo": il post del Tg1 scatena l'ilarità dei social

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Zona rossa, si può fare la spesa in un altro Comune se si risparmia: le nuove indicazioni del Governo

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

Torna su
ChietiToday è in caricamento