Economia

Apicoltori da tutta Italia a Rocca San Giovanni domenica

Una giornata di studio promossa dall'Associazione Apicoltori Professionisti d'Abruzzo, per un confronto con esperti internazionali

Focus sull'apicoltura a Rocca San Giovanni. Domenica 21 febbraio all'hotel Villa Medici è in programma una giornata di studio e aggiornamento professionale "Apicoltura: crescita personale e innovazione per una professione di qualità. Tecniche, esperienze e novità scientifiche", promossa dall'Associazione Apicoltori Professionisti d'Abruzzo in collaborazione con il Dipartimento Politiche dello Sviluppo Rurale e della Pescara della Regione Abruzzo. La giornata è rivolta ad apicoltori, tecnici, veterinari e appassionati di apicoltura. Adesioni sono arrivate da tutta Italia: dal Piemonte alla Calabria, passando per Basilicata e Campania.

Parteciperanno Luigi Iacovanelli, presidente dell'Associazione Apicoltori Professionisti d'Abruzzo; l'ingegner Giancarlo Quaglia di Floramo Corporation srl che terrà una relazione sui "Rischi di possibili contaminazioni del miele nella conduzione apistica"; Jos Guth, apicoltore, divulgatore e ricercatore proveniente dal Lussemburgo.

Nel 2015, secondo l’anagrafe apistica, il patrimonio apistico in Abruzzo è stato di 42.132 alveari, posseduti da 691 apicoltori. Se si fa riferimento alla numerosità degli alveari, la provincia di Chieti è la più significativa rappresentando ben il 70% del totale degli alveari censiti in regione. Dato confermato anche dalla percentuale di apicoltori che praticano l’attività apistica in forma nomade, circa il 32-35%, a conferma del dato storico che assegna al comprensorio della Valle del Sangro e dell’Alto Vastese la più alta concentrazione regionale di apicoltori professionisti, vale a dire di apicoltori che esercitano l’attività apistica come principale o esclusiva attività economica familiare. 

"L'apicoltura - spiega Luigi Iacovanelli, presidente Associazione Apicoltori Professionisti d'Abruzzo - cresce grazie all'esperienza diretta e al confronto virtuoso tra chi vive di questa millenaria attività. Per questo, la conoscenza di intuizioni capaci di dar vita a innovazioni decisive per l'intero settore è sempre più decisiva. Dal 2014, la nostra associazione promuove momenti di autorevole confronto con apicoltori e studiosi che hanno saputo innovare a livello internazionale la nostra professione. Si tratta di occasioni privilegiate per migliorare il nostro approccio all'apicoltura e i nostri prodotti, ma anche per scoprire nuove tecniche e per affrontare i cambiamenti imposti da un mondo in continua evoluzione, direttamente dalla voce dei protagonisti mondiali dell'apicoltura".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apicoltori da tutta Italia a Rocca San Giovanni domenica

ChietiToday è in caricamento