Economia

Famiglie e imprese in difficoltà nel pagare l'affitto: Codacons lancia iniziativa legale

A causa del Covid aumenta numero di chi non riesce a far fronte ai canoni di locazione, ma legge obbliga a rinegoziazione dei contratti in caso di crisi economica

In Abruzzo il 40% delle famiglie e delle piccole imprese nei prossimi mesi avrà difficoltà a pagare i canoni di affitto di abitazioni private e locali commerciali a causa dell’emergenza Covid. Lo afferma il Codacons che ha lanciato una iniziativa legale in sostegno di cittadini e attività in difficoltà. 

“L’emergenza sanitaria si è tradotta in una compressione dei redditi privati e una crisi economica senza precedenti per molti esercizi commerciali e piccole e medie imprese – spiega l’associazione – A livello nazionale 1 famiglia su 4, circa il 25% del totale, non è riuscita nel 2020 a pagare in modo puntuale le rate dell’affitto, contro una percentuale che non raggiungeva il 10% nel 2019 e le previsioni per il futuro sono addirittura peggiori. Tuttavia la Corte di Cassazione, con la Relazione n. 56 del 8 luglio 2020, ha stabilito che, quando si verificano situazioni eccezionali come quella determinata dall’emergenza coronavirus, i contratti di locazione possono e devono essere rinegoziati”.

Per andare incontro alle esigenze di famiglie, ristoranti, alberghi, negozi, attività commerciali in genere e piccole imprese dell’Abruzzo il Codacons ha lanciato in regione una iniziativa riservata ai soggetti che non riescono a far fronte al pagamento degli affitti, e finalizzata ad ottenere la rinegoziazione dei contratti di locazione così come previsto dalla Cassazione.

Gli interessati possono ottenere informazioni e assistenza alla pagina https://codacons.it/covid-19-canoni-di-locazione/
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglie e imprese in difficoltà nel pagare l'affitto: Codacons lancia iniziativa legale

ChietiToday è in caricamento