menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Firmata l'intesa: scongiurati i licenziamenti in Nuova CariChieti

L'accordo per l'assorbimento in Ubi Banca ricalca quelli siglati nelle scorse settimane in Banca Etruria e Banca Marche. I 69 pensionamenti eviteranno i licenziamenti

E' stato firmato l'accordo in Nuova CariChieti per l'integrazione in Ubi Banca. Lo annunciano i sindacati, spiegando che l'intesa ricalca nella sostanza i contenuti degli accordi già siglati nelle scorse settimane in Banca Etruria e Banca Marche.

La Nuova CariChieti si prepara dunque a essere assorbita da Ubi Banca e non ci saranno licenziamenti. Come evidenzia Riccardo Colombani, della segreteria nazionale della First Cisl, "abbiamo riaffermato il criterio unico di volontarietà per l’accesso alle prestazioni della sezione straordinaria del Fondo di solidarietà del settore bancario, scongiurando l’applicazione della legge sui licenziamenti collettivi attraverso uno schema basato sull’allargamento della platea dei potenziali beneficiari e su una serie di misure che assicurano, con ragionevole certezza, il raggiungimento dell’obiettivo aziendale, consistente nell’accompagnamento alla pensione di almeno 69 persone”.

Oltre alle 69 uscite volontarie, che eviteranno i licenziamenti, sono previsti il riconoscimento eonomico per la mobilità e l'ampliamento del part time. “L’esito positivo – aggiunge Colombani – di questa serie di impegnativi accordi dimostra ancora una volta come esista una concreta e proattiva disponibilità dei lavoratori e del sindacato a individuare soluzioni concrete per la soluzione delle problematiche del settore”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento