Abrex: arriva la norma che disciplina la moneta d'Abruzzo, un sistema di pagamento per sostenere l'economia reale

Approvata all'unanimità la legge regionale per sostenere l'economia,le imprese, i lavoratori e il terzo settore senza l'utilizzo di fondi pubblici

Con la legge regionale numero 10 del 3 giugno 2020, “promozione della diffusione di circuiti di compensazione multilaterale e complementare”, il consiglio regionale ha approvato all’unanimità la norma che disciplina la moneta regionale d'Abruzzo Abrex:  la moneta complementare che permette scambio di merce e servizi tra imprese che perseguono gli stessi obiettivi attraverso i circuiti di credito commerciale.

L’obiettivo è sostenere la ripresa dell’economia locale attraverso la promozione di modelli di economia sociale.

Nato cinque anni fa dall’idea di una srl con sede a Chieti Scalo, Abrex : dalla sua nascita ha movimentato beni e servizi pari a 11milioni di crediti con 24mila transazioni tra gli appartenenti al circuito che vuole aiutare le imprese abruzzesi a vendere di più e ad accedere a linee di credito senza costi e senza interessi.

“Non si tratta di stampare banconote o di fare concorrenza alle banche – sottolineano -  ma di fatto questa norma serve a disciplinare e utilizzare questo strumento complementare a quelli tradizionali, che affianca il lavoro  degli istituti di credito, sostenendo l’economia locale e contribuendo ad aumentare il PIL regionale, Puntando a offrire nuovi clienti e maggiore fatturato alle imprese abruzzesi e contemporaneamente realizzare progetti innovativi nella PA”.

“Al fine di sostenere la ripresa dell'economia locale attraverso la promozione di modelli di economia sociale - ha dichiarato il consigliere regionale della Lega Fabrizio Montepara  - abbiamo individuato una formula legislativa che possa sostenere l'economia,le imprese,i lavoratori e il terzo settore senza l'utilizzo di fondi pubblici. Da qui i circuiti di credito commerciale,un sistema di pagamento per sostenere l'economia reale dando un nuovo impulso alle realtà produttive messe a dura prova dal lungo lockdown; un percorso alternativo che possa dare vantaggio non solo a imprese e attività commerciali ma anche alle associazioni e ai professionisti. Un ringraziamento va a  Franco Contu (Sardex) e Angelo D'Ottavio (Abrex) per aver attenzionato tali circuiti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

Torna su
ChietiToday è in caricamento