Ricette della tradizione: gli spaghetti alla "trappitara"

  • Categoria

    Primo

La ricetta

Abruzzese

La pasta alla "trappitara" è una delle tradizioni più antiche. Si preparava con l'olio "nuovo", appena fatto ed era consuetina offrirla ai contadini che portavano le olive al frantoio per la macinatura, che la gustavano in attesa del loro turno. 

Preparazione

Prima si fanno rosolare in una casseruola l'olio nuovo, l'aglio e i peperoni, che devono essere tostati fino a raggiungere una certa croccantezza. 

Dopodiché si aggiungono le alici spezzettate in maniera grossolana e il peperone in polvere. A questo punto si aggiunge un mestolo di acqua e si unisce il prezzemolo tritato. 

Nel frattempo si cucinano gli spaghetti (o la pasta di altro formato), che vanno poi conditi con il condimento già preparato. Si sbriciolano i peperoni secchi tostati e il piatto è pronto. Per gli amanti dei sapori più intensi, va benissimo aggiungere peperoncino piccante a piacere. 

Torna su
ChietiToday è in caricamento