rotate-mobile

Ricette della tradizione: le pallotte cac' e ov'

Non c'è abruzzese che non le abbia mai mangiate, in diverse versioni ma con tre caratteristiche fondamentali: il formaggio pecorino, le uova e il sugo

  • Categoria

    Antipasto

200 grammi di pecorino abruzzese semi-stagionato grattugiato

100 grammi di parmigiano grattugiato 

250 grammi di mollica di pane raffermo grattuggiata

8 uova

un pizzico di pepe nero 

una manciata di prezzemolo tritato

uno spicchio d’aglio tritato finemente 

Procedimento

Oggi le “pallott cac e ov”, le polpette di formaggio e uova, trionfano sulle tavole d’Abruzzo soprattutto nei giorni di festa, come antipasto o secondo. 

Si tratta di polpette semplicissime da realizzare con un impasto di pane raffermo, formaggio rigorosamente pecorino e uova, che poi vengono fritte e condite con sugo di pomodoro, in cui vengono lasciate cuocere un’altra quindicina di minuti. La salsa le fa gonfiare e le rende ancora più gustose. A questo punto, sono pronte per essere gustate.

La ricetta

Non c'è abruzzese che non le abbia mai mangiate, in diverse versioni ma con tre caratteristiche fondamentali: il formaggio pecorino, le uova e il sugo. Sono le pallotte cac' e ov' uno dei piatti che più rappresentano la tradizione culinaria abruzzese, tramandata da generazioni.

Non c'è abruzzese che non le abbia mai mangiate, in diverse versioni ma con tre caratteristiche fondamentali: il formaggio pecorino, le uova e il sugo. Sono le pallotte cac' e ov' uno dei piatti che più rappresentano la tradizione culinaria abruzzese, tramandata da generazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricette della tradizione: le pallotte cac' e ov'

ChietiToday è in caricamento