Ricette della tradizione abruzzese: la fracchiata, polenta povera con peperoni e alici

  • Categoria

    Primo

La ricetta

Abruzzese

Tanti abruzzesi non la conoscono neppure perché il suo sapore si è perso nelle maglie della tradizione. Ma nella gastronomia tipica del Gran Sasso la fracchiata, una versione di polenta più povera di quella tradizionale, era un piatto importantissimo. Si tratta, come già detto, di una polenta cucinata con farina di legumi. In alternativa, si possono ridurre in polvere i legumi per prepararla. 

Preparazione

Per realizzare la fracchiata è necessario un paiolo abbastanza grande, dove mettere a bollire 2 litri d'acqua, da salare prima dell'ebollizione. All'acqua va aggiunta la farina, a pioggia, lasciando cuocere per circa 40 minuti, girando di continuo con un cucchiaio di legno. 

Precedentemente si può preparare il condimento. Prima si eliminano i semi dai peperoni secchi, che vanno fritti per qualche secondo in abbondante olio caldo. Nello stesso olio, in seguito, vanno fritte le alici infarinate. 

In un'altra padella, con 5 o 6 cucchiai di olio, si mettono a scaldare l'aglio e un cucchiaino di peperone dolce secco tritato, a cui vanno aggiunti un'alice lasciata da parte e il peperoncino piccante. 

Una volta pronta la polenta, tre quarti del condimento vi si possono unire mescolando, per poi versare in un piatto di portata inumidito. Alla fine, si uniscono le sarde, i peperoni fritti e il condimento rimasto.

Torna su
ChietiToday è in caricamento