Cronaca Centro Storico / Via Niccolò Toppi

Ztl in via Toppi, Colantonio: "Inutile il ricorso presentato da alcuni commercianti"

I commercianti di via Toppi hanno presentato ricorso al capo dello Stato per chiedere di cambiare gli orari di applicazione del divieto di transito

 “E’ inutile e inopportuno il ricorso al Capo dello Stato presentato da alcuni commercianti, già da tempo informati delle modifiche che l’amministrazione comunale sta apportando al regolamento di accesso ai varchi”, lo dice l’assessore al  Traffico e Viabilità, Mario Colantonio.

Nei giorni scorsi i commercianti di Santa Maria hanno sottoscritto il ricorso straordinario al presidente della Repubblica Mattarella per chiedere di cambiare gli orari di applicazione del divieto di transito nella zona, ritenuta diversa da quella dedicata al passeggio quale è corso Marrucino. Gli orari di accesso alla Ztl in tutta la zona nel centro storico sono al mattino dalle 6 alle 9 e al pomeriggio dalle 16 alle 18. Orari sbagliati e limitati secondo chi ha un’attività in zona.

“Sebbene il ricorso presentato da alcuni esercenti del comparto Ztl A (zona via Toppi – via Degli Agostiniani), ad una attenta valutazione, non presenti elementi utili ad inficiare la legittimità e la regolarità dell’attuale regolamento di accesso alle Zone a Traffico Limitato del Comune di Chieti, si è comunque provveduto ad esaminare le richieste degli stessi” riferisce Colantonio, ricordando di essersi attivati con la  comandante della Polizia Municipale, Donatella Di Giovanni, al fine di verificare e valutare le eventuali modifiche da apportare agli orari di accesso alla Ztl A. 

“L’Ufficio Traffico e Viabilità del Comune di Chieti, sin dalla fine del mese di agosto, ha già iniziato l’iter di revisione del regolamento di accesso alle Zone a Traffico Limitato del Comune di Chieti nel senso indicato dai commercianti – precisa l’assessore -  in modo che gli interessi particolari dei ricorrenti possano coesistere con l’interesse generale che da sempre il Comune intende perseguire. Ne è ampia riprova il fatto che sia stata iniziata la procedura di attivazione sperimentale sulle ZtlL di via Ravizza e di via De Lollis e non su via Toppi. Stupisce, quindi, che, nonostante si sia cercato di dar seguito a quanto richiesto da una parte dei commercianti presenti nella Ztl A, si sia poi addivenuti alla presentazione del ricorso al capo dello Stato”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl in via Toppi, Colantonio: "Inutile il ricorso presentato da alcuni commercianti"

ChietiToday è in caricamento