Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Vasto

Wwf: distrutti i nidi del Fratino a Vasto e San Salvo

Abbattuti i paletti di delimitazione usati per proteggere i piccoli appena nati in una spiaggia libera di Vasto, mentre a San Salvo Marina, i volontari del Wwf hanno trovato un altro nido distrutto e due uova rubate

nidi del fratino

Ancora attacchi a danno dell'ambiente costiero segnalati dalle guardie volontarie del Wwf. Dopo gli sbancamenti delle dune e i tagli alla vegetazione retrodunale ora si denuncia quanto accaduto sulle spiagge libere di Vasto e San Salvo, luoghi prediletti del fratino, una specie rara di uccello che nidifica appunto sulle spiaggie sabbiose con ancora un minimo di naturalità.

Il fratino è una “specie particolarmente protetta”, la maggiore minaccia per la conservazione di quest’uccello è rappresentata dalla distruzione e manomissione dell’ambiente dunale e rappresneta un utile indicatore biologico delle condizioni degli ambienti del litorale abruzzese.

La Società Ornitologica Abruzzese ed il Wwf effettuano da anni un monitoraggio della nidificazione di questa specie in estinzione cercando di censire e proteggere i nidi.

Negli ultimi giorni però, nella spiaggia libera di Vasto i paletti e i cordoli di delimitazione usati per proteggere i piccoli appena nati di Fratino sono stati abbattuti da ignoti mentre a San Salvo Marina è stato trovato un altro nido distrutto con la recinzione di protezione rubata e due uova di fratino asportate. Tra l'altro il personale dell’area protetta di Punta Aderci ha verificato il taglio delle corde che delimitano l’area dunale della Riserva Regionale.

"A seguito delle nostre ultime denunce - dichiara Claudio Allegrino, coordinatore provinciale Guardie Giurate Volontarie Wwf - sono scaturiti alcuni rinvii a giudizio da parte della Procura di Vasto. Il personale della Riserva di Punta Aderci eil Wwf continueranno a denunciare le illegalità a danno dell’ambiente. Questi attacchi alla Natura vogliono contrastare le iniziative di tutela gli sforzi di chi da anni lotta per la difesa e la conservazione di alcuni tratti della costa abruzzese".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Wwf: distrutti i nidi del Fratino a Vasto e San Salvo

ChietiToday è in caricamento