menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vulcanetti di fango su Marte: la scoperta di un gruppo di ricercatori dell'Ud'A

Lo studio dei ricercatori, guidati da Monica Pondrelli, indica che tali strutture potrebbero aver favorito in passato la presenza di microrganismi sul pianeta rosso

Un gruppo di ricercatori dell’Università di D'Annunzio di Chieti, guidato da Monica Pondrelli, ha individuato la presenza su Marte di 'vulcanetti' di fango, creati dalla risalita di acqua allo stato liquido sotto la superficie. Pondrelli e i colleghi hanno esaminato i depositi stratificati  di Arabia Terra su Marte per cercare di definire geometrie, età e composizione.

Secondo lo studio, pubblicato sulla rivista della Società Geologica Americana, tali  strutture potrebbero aver favorito in passato la presenza di microrganismi. I vulcanetti scoperti sarebbero dei coni di terreno con un foro al centro, simili ai vulcanetti di fango che si trovano anche sulla Terra. La formazione, si legge ancora nello studio, sarebbe avvenuta tra 3,5 e 2,4 miliardi di anni fa.

“Sono il prodotto – afferma Monica Pondrelli - di un processo non più attivo, delle formazioni 'fossili', ma non possiamo escludere che non ci sia più acqua nel sottosuolo". La regione è stata proposta come sito di atterraggio per la prossima missione di esplorazione robotica programmata dalla Nasa per il 2020.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento