menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Virtus, Pupillo presenta un esposto in procura

Dopo il nuovo procedimento della procura federale e il ricorso della procura generale dello sport al collegio di garanzia del Coni, il primo cittadino chiede di fare chiarezza "sulle tante ombre"

Sarà in procura fra poco, alle ore 12 di oggi (venerdì 20 maggio), il sindaco di Lanciano Mario Pupillo, per presentare, affiancato dall’avvocato Vittorio Orlando, un esposto contro il “caso Virtus”, che, dice, “diventerà il ‘caso Italia’”

Questa sera, infatti, i rossoneri si giocano a Livorno la permanenza in serie B, che rischia di sfumare dopo quattro stagioni. Dopo che la Corte d’appello ha restituito alla Virtus 3 dei 5 punti decurtati dal tribunale federale il 20 aprile per irregolarità amministrative, il quinto anno nella serie cadetta sembrava quasi assicurato. Ma, oltre al pareggio sabato (14 maggio), in casa contro la Ternana, che si è assicurata 1 punto al 94esimo minuto, la Virtus freme per altri due procedimenti in cui è coinvolta. 

Nei giorni scorsi, infatti, la procura federale ha aperto un nuovo procedimento nei confronti dei rossoneri, per un vizio di forma: il deferimento sarebbe dovuto andare non a carico dell’amministratore Claudio Di Menno Di Bucchianico, squalificato in quel momento, ma avrebbe dovuto colpire il direttore sportivo Luca Leone. 

Ad appesantire lo stato d’animo dei lancianesi c’è anche il ricorso della procura generale dello sport al collegio di garanzia del Coni, che chiederebbe di restituire alla Virtus un solo punto dei 3 avuti indietro poche settimane fa. 

Fuoco da più fronti che, per i lancianesi, è un vero e proprio attacco, tanto che la società ha diffuso un durissimo comunicato, annunciando esposti presso tutti gli organi competenti: “Lascia interdetti l’inusuale estrema celerità del trattamento che la Giustizia sportiva ha riservato alla Virtus Lanciano da una parte e dall’altra il placido torpore utilizzato per le vicende che hanno visto protagonisti altri club di Serie B. Davvero stupisce la velocità con la quale la Procura Federale ha istruito un nuovo procedimento a carico della Virtus nel giro di poche ore, caso più unico che raro”. 

E oggi il primo cittadino ha deciso di intervenire a nome dei tifosi e dell’intera città, che appena 4 anni fa si avviava a vivere il sogno della serie B, arrivata a giugno 2012.

“Il calcio italiano - dice Pupillo - in queste ore sta scrivendo una brutta pagina di sport: qualcuno sta provando a mostrare i muscoli più che in campo, sui tavoli degli uffici di Roma. Il tutto a poche ore dalla partita di stasera Livorno-Virtus Lanciano. Non resteremo a guardare. Lanciano non resterà a guardare. Per questo alle 12 sarò in Tribunale con l'avvocato Vittorio Orlando per presentare un esposto alla Procura di Lanciano sui fatti che stanno accadendo in queste ore, affinché gli organi di giustizia possano fare luce sulle tante ombre di questa vicenda”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Amaretti abruzzesi: cosa sono e la ricetta per prepararli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento