menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenze sessuali sulla figlia della convivente: arrestato 36enne

La vittima all'epoca dei fatti aveva meno di 14 anni. L'arrestato conviveva da 12 anni con la madre nel Frentano

Era solito infilarsi nel suo letto qundo rientrava la notte dal lavoro per compiere atti sessuali. Episodi raccapriccianti dei quali è stata vittima una ragazzina di 13 anni, figlia della donna con cui lui, un camionista romeno di 36 anni, conviveva da tempo. I fatti risalgono al dicembre scorso.

L'uomo, residente nel frentano, è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale aggravata e continuata. La denuncia ai carabinieri della compagnia di Atessa è scattata dopo che la minore ha raccontato alla mamma gli abusi. Secondo l'accusa, sostenuta dal pm Rosaria Vecchi, il patrigno, che conviveva da 12 anni con la madre naturale della bambina, ha cominciato a rivolgere le sue attenzioni a quest'ultima durante le feste di Natale: abusando dell'inferiorità fisica e psicologica della bambina, più volte ha praticato con lei atti sessuali. Gli abusi sarebbero andati avanti fino a marzo.

Dopo il provvedimento cautelare firmato dal gip del tribunale di Lanciano, Massimo Canosa, l'arrestato è finito in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento