rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Lanciano, violenze sessuali sulla nipotina in affido: 53enne a processo

Gli abusi sarebbero stati commessi quando la bambina era stata affidata alla coppia, residente in Val di Sangro. All'epoca dei fatti la piccola aveva tre anni

Il gup di Lanciano ha rinviato a giudizio un 53enne originario del Molise e residente in un comune della Val di Sangro accusato di violenza sessuale nei confronti della nipotina.

La bambina, figlia del fratello della moglie, all'epoca dei fatti aveva tre anni ed era stata affidata alla coppia dall'autorità di Santo Domingo, paese d'origine della piccola. Secondo le accuse della procura l'uomo avrebbe abusato della minore nel periodo compreso tra il 2011 e il 2014. La bambina, che oggi ha 8 anni, durante un incidente probatorio ha confermato gli abusi durante il periodo di affidamento agli zii.

La coppia si è separata quando la moglie ha scoperto e denunciato le violenze sulla nipotina, che nel frattempo era tornata a Santo Domingo dai genitori e dai nonni. Ma il marito, ora imputato, accompagnato da un'amica dominicana oltreoceano poco dopo riottenne l'affido.

Ora la bambina vive protetta in un istituto. Il processo per il reato di violenza sessuale su minore è fissato al 2 dicembre prossimo. L'imputato, difeso dall'avvocato Vittorio Supino, ha sempre negato le accuse. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciano, violenze sessuali sulla nipotina in affido: 53enne a processo

ChietiToday è in caricamento