menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Palpeggia la ragazzina figlia di amici: condannato a due anni

Un 63enne di Lanciano è accusato di presunta violenza sessuale nei confronti di una minore. I fatti risalgono all'estate del 2015, quando l'uomo aiutò la ragazza in difficoltà durante un bagno in mare

Il tribunale collegiale di Lanciano ha condannato a due anni di reclusione, pena sospesa, un uomo di 63 anni con l'accusa presunta di violenza sessuale su una minore, figlia di amici.

I fatti contestati risalgono all'estate del 2015 quando l'uomo nel soccorrere la ragazza in difficoltà durante un bagno in mare a Fossacesia l'avrebbe palpeggiata. "Appoggiati a me, ti sorreggo io" le avrebbe detto mentre la ragazzina era in difficoltà durante una nuotata.  Ma a quel punto, secondo l’accusa, avrebbe cominciato a palpeggiarla sul seno e a toccarla. 

Il pm Serena Rossi ha chiesto due anni di pena. La difesa ha preannunciato ricorso in Appello.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento