Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Perano

Violenza sessuale nei confronti di una ventenne: giudice assolve il sindaco di Perano

Gianni Bellisario circa due anni fa avrebbe costretto la ragazza ad avere un rapporto sessuale in un cantiere. Il giudice ieri lo ha assolto spiegando che "il fatto non costituisce reato"

Il Gup del Tribunale di Lanciano ha assolto il sindaco di Perano, Gianni Bellisario, dalla infamante accusa di violenza sessuale nei confronti di una ventenne. "Il fatto non costituisce reato" ha detto ieri il giudice Francesco Marino durante il rito abbreviato. Incredula la parte civile.

I fatti risalgono Val di Sangro: sindaco accusato di stupro da una ventenne
al maggio 2010 quando la presunta vittima denunciò ai carabinieri di Atessa la violenza subita in un cantiere
dopo un appuntamento preso con Bellisario per esporgli alcuni problemi lavorativi. 
I Ris confermarono che il liquido seminale trovato su alcuni fazzoletti all'interno del cantiere apparteneva al sindaco di Perano. Ma per il Gup non sarebbe stata violenza sessuale.

Bellisario, 40 anni, avvocato, si dichiara vittima di una "gogna mediatica". Il pubblico ministero non si è pronunciato. Secondo l'accusa ci sarebbero però tutti gli estremi per una causa civile.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale nei confronti di una ventenne: giudice assolve il sindaco di Perano

ChietiToday è in caricamento