Cronaca

Molestie sessuali sull'autobus: autista dell'Arpa indagato e sospeso

Avrebbe fermato l'autobus per abbordare una studentessa universitaria di 24 anni, tentando di violentarla. E' accusato di violenza sessuale e interruzione di pubblico servizio

Un autista dell’Arpa di 52 anni è indagato dalla Procura della Repubblica di Chieti per violenza sessuale aggravata dall’incarico pubblico.

L’uomo alcune settimane fa avrebbe molestato una studentessa di 24 anni mentre tornava nel suo paese dell’entroterra chietino. La ragazza stava aspettando l’Arpa al Terminal Bus di via Gran Sasso quando l’autista, che già la conosceva, l’ha fatta salire e ha messo in moto cinque minuti prima dell’orario di partenza, lasciando quindi a piedi eventuali altri passeggeri.

Durante la corsa, avrebbe poi fermato il mezzo nei pressi dello stadio Angelini per avvicinarsi alla ragazza. Prima ha iniziato a palpeggiarla, poi ha cercato di violentarla. La giovane però, dopo essersi divincolata, è riuscita ad aprire la portiera dell’autobus e a fuggire. In ospedale le hanno dato una prognosi di 20 giorni a causa delle contusioni riportate durante la colluttazione con l’uomo.

L’autista, che è indagato anche per lesioni volontarie, da ieri è stato sospeso per due mesi dal servizio, su provvedimento del gip Paolo Di Geronimo.

Le indagini sono coordinate dalla squadra mobile di Chieti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Molestie sessuali sull'autobus: autista dell'Arpa indagato e sospeso

ChietiToday è in caricamento