menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non rispetta i fogli di via obbligatorio: ora deve scontare 10 mesi agli arresti domiciliari

Il provvedimento a carico di un uomo di 37 anni di Paglieta è stato eseguito dai carabinieri. Non poteva tornare a Campobasso, ma puntualmente infrangeva il divieto

Aveva chiesto di ottenere la misura dell'affidamento in prova dopo una condanna a 10 mesi. Ma il tribunale di sorveglianza di Campobasso ha respinto l'istanza presentata da C.R., 37 anni, disoccupato residente a Paglieta. 

Dunque, stamani, i carabinieri della locale stazione, al comando del luogotenente Lorenzo Attimonelli, hanno dato seguito all’ordine di applicazione della misura della detenzione domiciliare emessa dal tribunale ordinario del capoluogo molisano.

L'uomo dovrà espiare agli arresti domiciliari, nella propria abitazione, la pena di 10 mesi, a seguito di tre sentenze di condanna emesse nei suoi confronti dal Tribunale di Campobasso avendo più volte violato, tra il 2016 e il 2017, violato l’articolo 2 del decreto legislatico 159/2011, il cosiddetto "Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione”.

Ritenuta persona pericolosa per la sicurezza pubblica, il questore di Campobasso aveva disposto, con più provvedimenti emessi tra il 2016 e 2017, di non ritornare nel comune senza una preventiva autorizzazione, per un periodo non superiore a tre anni. 

Il 37 enne aveva puntualmente disatteso i fogli di via obbligatorio emessi dal questore e pertanto era stato segnalato all’autorità giudiziaria.

L'uomo dovrà attenersi scrupolosamente alle prescrizioni imposte dalla misura applicata, il cui rispetto sarà garantito dalla vigilanza effettuata dai comandi alle dipendenze del comando compagnia carabinieri di Atessa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento