rotate-mobile
Cronaca San Salvatore

Villetta esplosa al San Salvatore: "Fu un buco nel tubo del gas"

Concluso l’incidente probatorio: consegnata la relazione dei periti. In seguito all'esplosione, il 23 novembre del 2013, perse la vita Anna Rita Del Ponte

Esplosione villetta Chieti 23.11.2013

Fu un buco nel tubo che portava il combustibile dal bombolone esterno all’interno a provocare la fuga di gas nella villetta al San Salvatore quel maledetto 23 novembre del 2013 quando, in seguito all’esplosione, perse la vita Anna Rita Del Ponte. La donna, di 56 anni, morì a causa delle gravi lesioni riportate nel crollo dell’edificio.

Ieri si è concluso dinanzi al gup di Chieti l’incidente probatorio. La relazione consegnata dai periti nominati dal giudice riporta che a causare lo scoppio è stata l’accensione dell’autoclave della villetta e che il buco nel tubo era stato provocato da corrente galvanica che lo ha corroso.

Sette gli indagati per omicidio e disastro colposo nell’inchiesta aperta dopo l’esplosione, fra cui l'idraulico e l'elettricista che realizzarono l'impianto termico, il collaudatore del bombolone, i rappresentanti di un'azienda distributrice di gas e l'autista che effettuò l'ultimo rifornimento.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villetta esplosa al San Salvatore: "Fu un buco nel tubo del gas"

ChietiToday è in caricamento