Cronaca Chieti Scalo

Comitato Villabloc: impianto rifiuti allo Scalo? Ci dispiace ma abbiamo già dato

Il Comitato Cittadino "Villablocc" per la Tutela della Salute reagisce all'ipotesi di destinare aree dell'ex cartiera Burgo ad un impianto per i rifiuti

Il Comitato Cittadino “Villablocc” non smette di difendere la salute dei cittadini specie di fronte all’ipotesidi destinare aree dell’ex cartiera Burgo ad un impianto per i rifiuti. ”Ci dispiace ma il nostro territorio ha già dato!” fanno sapere i membri attraverso un comunicato, ricordando che nell’area del chietino ci sono già decine gli impianti di trattamento di rifiuti, particolarmente concentrate allo Scalo

“Quali prospettive avrebbero dunque per la nostra città politici, in particolar modo il sindaco Umberto Di Primio, managers e amministratori? – incalza  il presidente di Villabloc, Luigi Ienni - Come si potrebbe mai ammettere l’insediamento dell’ennesimo impianto per il trattamento dei rifiuti vicino all’ospedale, all’università, al centro abitato, al grande centro commerciale Megalò e ad alberghi di prestigio? Veramente si può pensare a  Chieti solo come ad una pattumiera?”.

Dopo l’enorme voragine tossica delle aree Bussi-Popoli lasciata dalle cattive gestioni, i cittadini continuano ad essere mortificati  dalle attitudini delle attuali amministrazioni, “capaci di ricorrere solo alla spazzatura per fare economia e creare occupazione. Un chiaro segnale che a mancare sono le idee”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato Villabloc: impianto rifiuti allo Scalo? Ci dispiace ma abbiamo già dato

ChietiToday è in caricamento