menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, l'appello della Uil Pa: "Tutelare i vigili del fuoco dal rischio contagi"

Da un momento all'altro, potrebbero essere coinvolti a pieno titolo nel servizio di Protezione Civile, dal momento che il corpo nazionale ne è la componente primaria

Arriva dal segretario generale della Uil Pa Vigili del fuoco Abruzzo, Donato D'Arcangelo, la richiesta all'assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, di tutelare la categoria, tra quelle in prima linea nella lotta al Coronavirus. 

In Abruzzo, lavorano circa 1.000 vigili del fuoco che, ovviamente, non hanno interrotto il loro prezioso impegno durante questa emergenza. Ma, da un momento all'altro, potrebbero essere coinvolti a pieno titolo nel servizio di Protezione Civile, dal momento che il corpo nazionale ne è la componente primaria. 

Ecco allora che Uil Pa chiede di attivare nelle aziende sanitarie provinciali "un percorso immediato di diagnostica, ovvero il ricorso al tampone, per tentare di evitare ulteriori contagi di colleghi o familiari".

"Sarebbe opportuno - si legge nella richiesta all'assessore Verì - che Lei desse il giusto rilievo al rischio elevato che assumono giornalmente i vigili del fuoco, pertanto, in presenza di casi di assoluta particolarità e/o gravità che venissero segnalati dai comandanti di Chieti, L'Aquila, Pescara e Teramo, andrebbero effettuati tamponi oro-faringei". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento