Cronaca

Legnini e Di Stefano contrari ai diritti dei vigili del fuoco: il Conapo contesta

"Vengano di persona a provare il nostro rischio" dicono i pompieri a quei senatori che pochi giorni fa, discutendo la conversione in legge del decreto sulle misure di funzionamento del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco, hanno votato no al riconoscimento retributivo per quei vigili del Fuoco rimasti gravemente menomati per causa di servizio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

"Qualche giorno fa al Senato era in discussione la conversione in legge del decreto n. 79/12 riguardante, tra l'altro, misure di funzionamento del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco.

Alla indignazione dei vigili del fuoco del sindacato autonomo CONAPO della provincia di Pescara, che vedono il Senatore pescarese Andrea Pastore contrario al riconoscimento retributivo per quei vigili del Fuoco rimasti gravemente menomati per causa di servizio, si aggiungono anche quelli del CONAPO di Chieti che annoverano il Senatore Legnini del PD e il Senatore Di Stefano del PDL tra coloro che hanno votato "CONTRARIO". Eppure si trattava di un misero aumento retributivo che va dall' 1,25% al 2,50% dello stipendio per una copertura finanziaria annua di circa 50.000 euro.

Se non sbaglio anche i Senatori Teatini in più occasioni hanno avuto parole di ammirazione per l'operato dei Vigili del Fuoco impegnati nelle zone terremotate Aquilane, addirittura il Senatore Legnini prese a cuore la problematica dei ritardi dei pagamenti degli straordinari ai Vigili del Fuoco per l'emergenza sisma de L'aquila tanto che il 6 Agosto 2009 presentò con una interrogazione parlamentare.

Ma allora il loro atteggiamento nei confronti dei Vigili del Fuoco è solo un atteggiamento populista e di facciata oppure i loro sentimenti nei nostri confronti sono sinceri ? I fatti dicono di no, afferma Giuseppe Giampaglione segretario provinciale CONAPO, perché nonostante si trattava di approvare un emendamento che elargiva pochi spiccioli solo a quei Vigili del Fuoco che, nell'espletamento del proprio dovere hanno riportato gravi menomazioni, i Senatori Legnini e Di Stefano hanno votato "CONTRARIO".

Purtroppo non abbiamo doti politiche per vestire i panni di un Senatore ma mi piacerebbe vedere i Senatori Legnini e Di Stefano al posto nostro a continuo contatto con il pericolo, sotto il sole, l'acqua, la neve, accerchiati dalle fiamme e a contatto con prodotti tossici, perché ricordo a lorsignori che dove gli altri fuggono i Vigili del Fuoco intervengono e non dicono ………"CONTRARIO".

 

Per approfondimenti

http://www.conapo.it/2012/SG_11-07-12_emendamenti_approvati.pdf

http://www.conapo.it/2012/SG_18-07-12_sgambetto_ai_VVF_in_senato.pdf

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnini e Di Stefano contrari ai diritti dei vigili del fuoco: il Conapo contesta

ChietiToday è in caricamento