Cronaca

Vicesindaco Di Paolo: “Zavattaro non fa nulla per la sanità a Chieti”

Duro attacco del vice sindaco di Chieti al manager Asl Francesco Zavattaro, accusato di sottrarre risorse e servizi alla sanità nrella parte alta della città

Il Direttore Generale della ASL, Francesco Zavattaro ha spostato un finanziamento di oltre un milione di euro dal vecchio Presidio Ospedaliero “SS. Annunziata” di Chieti al “Bernabeo” di Ortona. Inoltre, starebbe pensando di trasferire tutti i servizi ambulatoriali dell’ex ospedale al San Camillo, una struttura adeguata anche se un po’ fuori dal centro cittadino.

Per il vice sindaco Bruno Di Paolo, questa decisione comporterà un danno  per la zona, già “desertificata” da un punto di vista economico all’indomani della chiusura dell’ex Presidio Ospedaliero cittadino.
“Un colpo basso alla Città di Chieti – dichiara Di Paolo - in barba alle esigenze dei cittadini, visto che attualmente presso l’ex SS Annunziata si eseguono oltre quaranta prelievi giornalieri, si tengono quotidianamente molte visite specialistiche, sono presenti il P.u.a., Medicina dello Sport, l’Ufficio del Dipartimento Tecnico e il Distretto Sanitario di Base" 

Soprattutto Di Paolo critica il fatto che questi cambiamenti stiano avvenendo senza specificare quale sarà la futura programmazione e dove nascerà il nuovo Polo Sanitario Teatino. “Un atto gravissimo da parte del Direttore Generale Zavattaro – continua -  a conferma dell’atteggiamento che sin dal suo insediamento ha assunto nei confronti del territorio teatino senza, peraltro, sentire mai il dovere di confrontarsi, per tempo, con l’Amministrazione Comunale”.

“Il Manager  - conclude il vice sindaco riferendosi al premio che Zavattaro ha ricevuto dalla Regione per l’ottimo rendimento- non ha dimostrato di avere diritto a gratificazioni speciali da parte della collettività teatina alla quale continua, con scientifica caparbietà, a sottrarre risorse e servizi”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicesindaco Di Paolo: “Zavattaro non fa nulla per la sanità a Chieti”

ChietiToday è in caricamento