Via Verde della Costa dei Trabocchi: i fondi tra un mese

Tra un mese la firma della convenzione con la Regione, subito dopo partirà la procedura per indire la gara d’appalto. Provincia e Comuni d’accordo sull’erosione: è necessario un intervento di difesa e potenziamento dell’intera costa

I fondi per acquistare l’ex tracciato ferroviario su cui dovrà sorgere la Via Verde della Costa dei Trabocchi saranno disponibili a breve: di qui ad un mese ci sarà la firma della convenzione con la Regione, che erogherà la somma stanziata con i FAS. Subito dopo si avvierà la procedura per l’indizione della gara d’appalto. Lo ha annunciato il Presidente Enrico Di Giuseppantonio nel corso dell’incontro da lui convocato a Casalbordino.

"La Provincia - ha detto il presidente - grazie ai Pit ha investito nei centri dell’entroterra 5 milioni di euro, che produrranno un investimento pari al doppio, per  aumentare l’attrattività e migliorare la gestione delle mete di visita: in questo modo, ad esempio, potremmo catturare un turismo che abbina le mete squisitamente balneari a quelle culturali, ambientali ed enogastronomiche e che non si limita al cosiddetto mordi e fuggi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto della Via Verde viene seguito con particolare attenzione dai Comuni. Nel corso della riunione si è parlato anche della prossima stagione estiva, di turismo, di erosione della costa, della necessità, per quanto riguarda il fenomeno dell’erosione, di portare avanti un progetto di difesa e potenziamento dell’intera costa e non a macchia di leopardo come è avvenuto nel passato. Al riguardo il Presidente Di Giuseppantonio ha ricordato che la Provincia ha già realizzato con i Comuni la prima mappatura dei fenomeni erosivi che interessano la fascia costiera e che il documento verrà inviato alla Regione perché avvii la progettazione delle opere per la difesa della costa finanziandole o attraverso i fondi FAS o attraverso altre risorse

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso in casa, muore a 39 anni tecnico informatico

  • L'Abruzzo scelto per la sperimentazione dell'app Immuni con Liguria e Puglia, si parte a giugno

  • In Abruzzo arrivano i Condhotel, stanze d'albergo vendute ai privati

  • Paglieta in lutto per Antonella, mamma di tre bambini scomparsa a 34 anni

  • Smantellata la rete che riforniva di droga la provincia di Chieti: arrestate 13 persone

  • Decathlon investe in provincia di Chieti: apre un secondo punto vendita

Torna su
ChietiToday è in caricamento