Cronaca Centro Storico / piazza san Giustino

La Via Crucis dei Lavoratori domenica 24 marzo sulle orme di Papa Francesco

Con Monsignor Bruno Forte e i cantori di Chieti. La prima delle quattordici stazioni è fissata per le ore 18,30 davanti alla Cattedrale di San Giustino

 Nel giorno della Domenica delle Palme torna come da tradizione la Via Crucis dei Lavoratori a Chieti.
Organizzata per il trentunesimo anno consecutivo dalle Acli provinciali, si svolgerà alla presenza di Monsignor Bruno Forte e dei cantori del Miserere.

LE STAZIONI - La prima delle quattordici stazioni è fissata per le ore 18,30 davanti alla Cattedrale di San Giustino, la quattordicesima e ultima ci sarà invece nella Chiesa della Trinità con le restanti stazioni che sono state come sempre fissate lungo il Corso Marrucino.
Le letture che compongono sono state affidate alle diverse associazioni che hanno aderito anche quest’anno all’invito delle ACLI provinciali. Inizieranno alla prima stazione l’ Associazione “Assisi Pax International” e il Circolo Acli “Padre Ugolino Frasca” Chieti.

La seconda stazione sarà affidata all’Associazione Volontari Italiani Sangue AVIS e all’ AIDO Associazione Italiana Donatori Organi, la terza alla Polizia Municipale mentre le letture della quarta saranno alla “Misericordia”; alla quinta le due meditazioni saranno curate dagli Immigrati della comunità ispanica e polacca; il Volontariato Vincenziano, Rinnovamento dello Spirito “Santa Maria della Pace” Diocesi Chieti-Vasto occuperà la sesta stazione mentre la settima sarà affidata all’Unione Nazionale Mutilati per Servizio e l’ottava, unitamente, alle Ancelle dell’Incarnazione e al Coordinamento Donne ACLI; il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco interverrà alla nona e la Croce Rossa Italiana alla decima; l’A.N.F.F.A.S. (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità intellettiva o relazionale) curerà l’undicesima stazione; la dodicesima vedrà l’intervento del Circolo ACLI di Vasto e di una rappresentanza di lavoratori della Vallata del Sinello; la tredicesima stazione sarà affidata al Corpo di Polizia Penitenziarie del Carcere Circondariale di Chieti e la meditazione della quattordicesima, l’ultima stazione, alla Trinità, sarà fatta dalla Presidenza Provinciale delle ACLI di Chieti.   

Il commento musicale, particolarmente suggestivo, sarà eseguito dai Cantori di Chieti, che sono asse portante del Coro del Miserere, ormai celebre a livello internazionale.

"L'invito delle ACLI di Chieti - dice il Mimmo D’Alessio, Presidente Provinciale delle Acli di Chieti – è rivolto a tutti affinché possiamo ritrovarci accomunati tutti insieme, chi ha un lavoro o una pensione accanto a chi il lavoro non ce l’ha e la pensione non potrà aspettarla, chi è cittadino accanto a chi è immigrato, chi crede accanto a chi cerca la fede. Con la nostra Via Crucis vogliamo provare a incamminarci sulle orme che Papa Francesco ha già segnato, portando, attraverso la potenza universale della preghiera, la tenerezza della carità nel mondo del lavoro".
   

In caso di maltempo la Via Crucis si svolgerà interamente dentro la Cattedrale di San Giustino, sempre con inizio alle ore 18,30.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Via Crucis dei Lavoratori domenica 24 marzo sulle orme di Papa Francesco

ChietiToday è in caricamento