Cronaca

Villa Pini di nuovo all'asta, offerte entro il 27 febbraio

La punta di diamante dell'ex gruppo Angelini va in vendita per la terza volta dopo le precedenti aste andate deserte. Non si esclude l'interesse dell'attuale affittuario Petruzzi, le buste si aprono il 28 febbraio

Villa Pini è di nuovo in vendita dopo l’era Angelini. Con una base di poco più di 23 milioni di euro è stata indetta la terza asta che scade il 27 febbraio prossimo. Entro quella data dovranno pervenire le offerte degli interessati indirizzate allo studio della curatrice fallimentare, Giuseppina Ivone. Le buste saranno aperte il giorno successivo.

Attualmente la clinica è ancora gestita dal policlinico di Abano Terme, a cui l’affitto scade il 31 marzo prossimo. La precedente asta di vendita, scaduta il 12 settembre scorso, andò deserta. A dicembre il Consiglio di Stato ha annullato la sentenza di revoca degli accreditamenti emessa a luglio dal Tar. E per Villa Pini e i suoi 500 dipendenti si è aperta una nuova speranza.

Da questo momento, dunque, gli interessati a rilevare l’ospedale che fu il punto forte del gruppo Angelini hanno un mese di tempo per presentare le offerte di acquisto. Non è escluso però un interesse di Nicola Petruzzi, titolare del policlinico veneto, che comunque detiene il diritto di prelazione sulla clinica teatina.

         

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa Pini di nuovo all'asta, offerte entro il 27 febbraio

ChietiToday è in caricamento