Vasto Marina: via gli ombrelloni lasciati di notte, linea dura di Lapenna

Così il sindaco ordina di sgomberare le spiagge libere di notte, sperando così di porre fine alla cattiva abitudine di lasciare ombrelloni e sdraio per 'prenotare' il posto per il giorno dopo

la spiaggia libera di Punta Penna

No all'occupazione permanente delle spiagge libere a Vasto, dove tanti turisti e cittadini hanno preso la cattiva abitudine di lasciare ombrelloni e sdraio anche di notte, così da essere pronti per il giorno dopo di sole.

Così il sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, ha disposto alla società che si occupa di pulire le spiagge, di liberarle da tutti i rifiuti, compresi ombrelloni e sdraio che campeggiano per giorni. "La nostra spiaggia non può essere occupata notte e giorno da chi così prenota il posto per il giorno dopo" spiega.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da anni un'ordinanza della Capitaneria vieta di lasciare oggetti incustoditi nelle spiagge libere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus in Abruzzo, Marsilio: "Un pizzico di speranza dai dati dei nuovi contagi"

  • Diffondono il panico con il vocale su Whatsapp che accusa il commerciante: denunciati per procurato allarme

  • Coronavirus, il bollettino di oggi: 160 nuovi casi, positivi salgono a 1293

Torna su
ChietiToday è in caricamento