Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cronaca Vasto

Biomasse Vasto: no bipartisan del Consiglio Comunale

È un no condiviso quello formalizzato dai gruppi consiliari di Vasto per sottolineare la contrarietà all'insediamento delle centrali a biomasse nell'area industriale di Punta Penna. Inviati due documenti a Tar e Regione

È un no condiviso, formalizzato in due documenti dal Consiglio comunale di Vasto per sottolineare la contrarietà all'insediamento delle centrali a biomasse nell'area industriale di Punta Penna, a ridosso della riserva naturale di Punta Aderci.

La riunione dei capigruppo consiliari ha permesso di formalizzare i due provvedimenti poi votati in aula all'unanimità. Il primo è indirizzato al Tar Abruzzo, in vista dell'udienza in calendario per il 22 marzo nella quale è prevista la discussione sul ricorso del Wwf e del Comune di Vasto contro l'autorizzazione regionale rilasciata alla 'Istonia Energy' per l'insediamento di un impianto da 4MW nell'area industriale portuale.

Un secondo provvedimento è destinato alla Regione Abruzzo coin il quale il Consiglio comunale evidenzia la propria contrarietà alla realizzazione della centrale a biomasse da 17MW su iniziativa della Puccioni spa e impegna il sindaco a esprimere parere negativo in sede di conferenza di servizi.

Il Consiglio comunale ha annunciato che si rivolgerà alla Regione Abruzzo e alla Provincia di Chieti perchè approvino una nuova pianificazione della zona industriale di Punta Penna, con la revisione del Piano delle attività produttive.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biomasse Vasto: no bipartisan del Consiglio Comunale

ChietiToday è in caricamento