menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiude la sottosezione di polizia stradale, sul web spuntano i manifesti funebri

L'iniziativa è dei giovani del centrodestra di Vasto, aderenti a Giovani in Movimento, dopo che ieri è terminato il servizio della sottosezione della Polstrada, con il trasferimento del personale alla sottosezione Vasto sud dell'A14

Chiude la sede della polizia stradale di Vasto e in rete spuntano i manifesti funebri. L'iniziativa è dei giovani del centrodestra di Vasto, aderenti a Giovani in Movimento, dopo che ieri (domenica 28 maggio) è terminato il servizio della sottosezione della Polstrada, con il trasferimento del personale alla sottosezione Vasto sud dell'A14. 

"Dopo essere stata colpita da un decreto del Governo nazionale di centrosinistra - si legge nel manifesto - senza alcuna cura tempestiva somministrata dall'amministrazione comunale, è venuta a mancare ieri alle 00.00 nella sua sede di via Giulio Cesare in Vasto, la sottosezione la sottosezione di Polizia Stradale. Ne danno il triste annuncio Vasto e il territorio che perdono un altro importante servizio".

Per Marco Di Michele Marisi, di Giovani in Movimento, "si è cercato di spiegare in tutti i modi che il servizio era indispensabile in una zona di confine come la nostra, nella quale, tra l'altro, c'è un evidente problema sicurezza, checché ne dicano il Prefetto di Chieti Antonio Corona ed il Sindaco di Vasto Francesco Menna, il quale, solo per lavarci la faccia, ha incaricato (tardivamente) l’avvocatura comunale di presentare ricorso avverso la soppressione del presidio".

Solo qualche giorno fa, il sindacato di polizia Siulp aveva attaccato il prefetto Corona, che nel corso di un consiglio comunale straordinario aveva parlato di reati in calo. Secondo gli agenti, però, le statistiche sarebbero determinate soltanto da una diminuzione delle denunce da parte dei cittadini. In più, avevano lamentato una grave carenza di organico. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento