Cronaca Vasto / Via Italia

Vasto, spintoni e urla all'arresto del 'mousito' in corso Italia

Il pregiudicato 40enne fermato dalla polizia ha tentato di nascondersi, poi ha dato in escandescenze sotto gli occhi dei passanti. Un agente finito al pronto soccorso

La polizia lo becca in possesso di droga, lui prima tenta di fuggire e poi si dimena picchia uno dei militari.

E’ successo ieri mattina a Vasto. In manette è finito D.C., pregiudicato 40enne del posto. E’ accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, tipo marijuana, violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

I militari lo hanno visto durante un controllo in corso Italia, quando l’uomo, noto con lo pseudonimo di ‘mousito’ (topolino), cercava di nascondersi, prima sotto i portici, poi in un bar, con fare indifferente. La polizia però lo ha raggiunto all’interno del bar per procedere alla perquisizione, durante la quale sono state rinvenute, nella tasca dei pantaloni, due buste di cellophane trasparente contenenti canapa indiana.

E’ a quel punto che  D.C. ha cominciato a dare in escandescenza, minacciando  e spintonando gli agenti e provando a dileguarsi. Ma il 40enne, con l’ausilio di una seconda pattuglia di colleghi, è stato nuovamente fermato e portato in Commissariato.

Dalla perquisizione domiciliare presso l’ abitazione di D.C. a Vasto sono stati poi rivenuti altri 1,9 grammi di sospetta sostanza stupefacente, nascosta in un armadio, e 3,6 grammi di semi verosimilmente di marijuana, più un bilancino di precisione celati all’interno di una scatola di scarpe. Sotto il letto, in uno zaino, 95 euro in due banconote da piccolo taglio. Droga e denaro sono stati sequestrati.

Uno degli agenti, rimasto ferito, durate l’arresto, è stato soccorso al San Pio e giudicato guaribile in 7 giorni per contusioni multiple in regione toracica e cervicale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasto, spintoni e urla all'arresto del 'mousito' in corso Italia

ChietiToday è in caricamento