rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca San Giovanni Teatino / Largo Karol Wojtyla

Vandali entrano nella mensa della scuola, poi si pentono: "Ci stavamo solo divertendo, non ci denunciate" - FOTO

Hanno lasciato una scritta sul foglio. L'episodio a San Giovanni Teatino. Il sindaco Di Clemente: "Le immagini delle telecamere di sicurezza sono già state acquisite e sono al vaglio degli inquirenti per poter risalire ai responsabili"

Tentato furto e atti vandalici due notti fa nella scuola di largo Wojtyla, a San Giovanni Teatino. I vandali son entrati nei locali mensa dell’istituto comprensivo forzando la porta d'ingresso e la finestra dalla sala cucina che affacciano sul cortile interno. Non hanno portato via nulla: dopo aver provocato danni e violato i locali dove ogni giorno vengono preparati i pasti per i bambini della scuola dell’infanzia e della primaria, sono andati via, forse spaventati dall’allarme che è entrato in azione. Prima di allontanarsi i balordi hanno lasciato anche una scritta su un foglio bianco: “Ci stavamo solo divertendo, non ci denunciate siamo giovani” il messaggio.

Il sindaco di San Giovanni Teatino, Giorgio Di Clemente, condanna l’accaduto, presumibilmente opera di minorenni, esprimendo rabbia e delusione. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e ieri, nonostante tutto, si è riuscito ad assicurare il servizio di refezione scolastica ai bambini. “Le immagini delle telecamere di sicurezza sono già state acquisite - avverte il primo cittadino -  e sono al vaglio degli inquirenti per poter risalire ai responsabili di questo gesto di puro vandalismo. Spero che possano essere presto individuati i responsabili”.

La dottoressa Sara Ciccarelli, amministratore della SGT Multiservizi, società partecipata del Comune che si occupa del servizio di refezione scolastica, fa sapere che è già stata sporta denuncia presso i carabinieri della locale stazione.

Amarezza per il gesto vandalico è stata espressa anche dall’assessore alla Pubblica Istruzione, Simona Cinosi: “Non si può restare inermi di fronte a tali gesti di vandalismo – commenta - agire in questa maniera nei confronti dell’istituzione scolastica non è accettabile. Dichiarare poi di aver agito solo per gioco e divertimento è come dire che oltre al danno c’è anche la beffa. Spero che presto i responsabili di tale danno vengano individuati e si possano prendere i giusti provvedimenti”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali entrano nella mensa della scuola, poi si pentono: "Ci stavamo solo divertendo, non ci denunciate" - FOTO

ChietiToday è in caricamento