rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Vandali alla centrale nella notte: quattro comuni restano senz'acqua in provincia di Chieti

Danneggiata nella notte la centrale di sollevamento di San Buono. Rimaste senza acqua vaste zone di Cupello, Furci, San Buono e Gissi. La Sasi: "Danni seri"

Da questa mattina sono senza acqua i Comuni di Cupello (contrade Aglavizza e Ramignano), Furci (Capoluogo e Monte Taverna) San Buono (Capoluogo e contrada Sodere) e Gissi (Capoluogo esclusa la zona industriale). Stavolta però non c'entrano la Sasi e le rotture improvvise, bensì un atto vandalico in piena regola compiuto la scorsa notte nella centrale di sollevamento “Ponte Moro” nel comune di San Buono.

I fatti sarebbero avvenuti intorno alle 24.00 e i danni provocati sarebbero piuttosto seri, fa sapere la società. È stato completamente distrutto il quadro elettrico e tutto l’interno della centrale è stato manomesso e danneggiato.

“Stiamo verificando l’entità del danno e quindi i tempi necessari a ristabilire la funzionalità degli strumenti messi fuori uso per poter comunicare quando sarà possibile ripristinare il servizio – puntualizza Fabrizio Talone, responsabile reti adduzione e conduzione della Sasi – Quello di stanotte è un atto deplorevole che sta causando disagi enormi, combattiamo già con la mancanza d’acqua alle sorgenti, con le condotte fatiscenti che spesso ci costringono a chiusure improvvise per riparazioni urgenti e ora anche con azioni distruttive. La società si sta impegnando con lavori e progetti per migliore il servizio e poi accadono fatti come questo, evidentemente c’è chi si diverte a creare danni e problemi. L’auspicio è quello di riuscire prima possibile a ripristinare il servizio, tutto dipende dai lavori necessari”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali alla centrale nella notte: quattro comuni restano senz'acqua in provincia di Chieti

ChietiToday è in caricamento