menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Denunciati i vandali del Castello Aragonese: sono tutti minorenni

Una settimana fa sfondarono la vetrina di accesso di uno dei luoghi simbolo di Ortona e devastarono una sala espositiva

Sono stati identificati gli autori del raid vandalico compiuto una settimana fa ai danni del Castello Aragonese di Ortona. I carabinieri della compagnia di Ortona, coordinati dal capitano Roberto Ragucci, hanno individuato e identificato quattro giovani studenti ortonesi, tutti di età compresa tra i 13 ed i 15 anni: sarebbero loro gli autori delle devastazioni commesse in una delle sale del Castello, trovato il mattino dopo con la vetrata di accesso sfondata e con suppellettili e arredi danneggiati e ribaltati in una delle sale solitamente destinata ad accogliere mostre. 

Per rintracciare i vandali, fondamentali sono state le testimonianze di alcuni turisti, che nel pomeriggio di venerdì 16 settembre si trovavano nei giardini del maniero, nonché di alcuni commercianti della zona, che sin da subito avevano indicato quali autori delle devastazioni i quattro ragazzini notati nella struttura. Questi ultimi sono stati poi identificati da una pattuglia del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Ortona, intervenuta immediatamente sul posto.

E’ bastato incrociare i dati raccolti subito dopo i fatti con le testimonianze e le immagini registrate dai diversi sistemi di videosorveglianza privati presenti nella zona per poter identificare in maniera inequivocabile i responsabili. I quattro sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni dell’Aquila per danneggiamento aggravato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento