Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Piazza San Giustino

I vandali violano il cantiere di San Giustino per la seconda volta in pochi giorni: è il terzo episodio

Dopo l'introduzione dello scorso fine settimana, è accaduto di nuovo nella notte fra giovedì e venerdì: non è stato rubato nulla, ma il caso è stato denunciato in questura

Era già accaduto lo scorso fine settimana e a maggio. Ma pochi giorni fa, nella notte fra giovedì e venerdì, il cantiere di piazza San Giustino è stato nuovamente violato. 

Ignoti hanno divelto la rete che protegge la piazza per introdursi all'interno degli scavi, non è chiaro se per vandalismo o se, invece, per cercare qualcosa di più. 

Quel che è certo è che il responsabile della sicurezza Gianfranco Scatigna, dopo aver informato la Soprintendenza archeologica Chieti-Pescara che partecipa all’intervento, ha sporto denuncia in questura, raccontando quanto accaduto. 

Tre episodi non fanno una prova e va precisato che nulla è stato danneggiato o portato via dal cantiere: in tutte le occasioni, macchinari e attrezzi erano al proprio posto. Ma, visto il reiterarsi di atti con le stesse modalità, il timore è che qualche malintenzionato stia perlustrando l'area per fini poco chiari, magari per riuscire a trafugare le attrezzature o per monitorare gli scavi archeologici che hanno già riportato alla luce reperti di estrema importanza per ricostruire la storia dell'antica Teate. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vandali violano il cantiere di San Giustino per la seconda volta in pochi giorni: è il terzo episodio

ChietiToday è in caricamento