rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / Via Niccolò Toppi

Ristoranti, manifestazioni e mercatini: Santa Maria biglietto da visita della città

Il consigliere Stefano Rispoli illustra un ordine del giorno sulla valorizzazione del quartiere Trivigliano in cui propone, tra le altre cose, di potenziare nella zona il servizio di pulizia

E’ uno dei quartieri della città più chiacchierati degli ultimi mesi. Adesso lo storico Trivigliano, più noto come Santa Maria, diviene oggetto delle attenzioni del Consiglio Comunale. Il consigliere Stefano Rispoli ha infatti depositato un ordine del giorno sulla valorizzazione del quartiere dove propone diversi tipi di iniziative per incentivare gli insediamenti artigianali e commerciali, assieme a manifestazioni e mercatini che rispecchino le tradizioni del posto.

Tra le iniziative nel breve periodo Rispoli suggerisce di fornire il quartiere di fioriere e cestini per la raccolta dei rifiuti che specie nel fine settimana sono abbondanti, visto il movimento di giovani da un locale all’altro, “per il quale ulteriore iniziativa potrebbe essere quella di potenziare nella zona il servizio di pulizia” afferma il consigliere. Rispoli propone anche l’affissione di targhe ad indicazione dei principali monumenti e palazzi storici; una cartina che riproduca l’intero quartiere, con l’indicazione dei luoghi di maggiore interesse; illuminazione basilare e coerente con l’insieme architettonico del quartiere.

Come obiettivo di più ampio respiro invece, occorre pensare al quartiere come biglietto da visita della città. “Potrebbe divenire luogo di promozione della gastronomia locale, tramite l’apertura di locali e ristoranti, di esercizi commerciali con vendita di prodotti agroalimentari nonché di attività artigianali” spiega ancora il consigliere teatino puntualizzando il fatto che tali iniziative vanno concertate con i residenti e gli operatori commerciali di Santa Maria “che devono sentirsi protagonisti e promotori della riqualificazione dell’area”.

Per facilitare l’insediamento di attività, l’amministrazione Di Primio ha esteso la No Tax Area a tutto il quartiere, cominciando dalla riduzione delle imposte comunali e attraverso la sburocratizzazione delle pratiche commerciali ed edilizie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ristoranti, manifestazioni e mercatini: Santa Maria biglietto da visita della città

ChietiToday è in caricamento