Val di Sangro, operaio si sente male in fabbrica: muore a 44 anni Massimo Gollino

Il dipendente ortonese della Sangro Meccanica si è accasciato a terra durante il turno di notte. Lascia moglie e due figli

Ha avuto un malore mentre era a lavoro nel turno di notte in fabbrica alla Sangro Meccanica. Massimo Gollino, 44 anni, di Ortona, martedì notte  intorno alle 22.30, ha accusato un malore e si è accasciato a terra, privo di sensi.

Subito si è attivata la macchina dei soccorsi con un'ambulanza del 118 proveniente da Lanciano  che ha caricato l'operaio e lo ha trasportato all'ospedale di Pescara per una sospetta emorragia cerebrale. Le condizioni purtroppo sono apparse subito gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In stato di coma poche ore dopo il suo cuore ha smesso di battere. L'operaio lascia moglie e due figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi in Abruzzo: ci sono 78 nuovi casi

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

  • Coronavirus, morte altre 13 persone: ci sono anche due teatini e due uomini della provincia

Torna su
ChietiToday è in caricamento