Val di Sangro, operaio si sente male in fabbrica: muore a 44 anni Massimo Gollino

Il dipendente ortonese della Sangro Meccanica si è accasciato a terra durante il turno di notte. Lascia moglie e due figli

Ha avuto un malore mentre era a lavoro nel turno di notte in fabbrica alla Sangro Meccanica. Massimo Gollino, 44 anni, di Ortona, martedì notte  intorno alle 22.30, ha accusato un malore e si è accasciato a terra, privo di sensi.

Subito si è attivata la macchina dei soccorsi con un'ambulanza del 118 proveniente da Lanciano  che ha caricato l'operaio e lo ha trasportato all'ospedale di Pescara per una sospetta emorragia cerebrale. Le condizioni purtroppo sono apparse subito gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In stato di coma poche ore dopo il suo cuore ha smesso di battere. L'operaio lascia moglie e due figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fibromialgia: finalmente l'Abruzzo definisce le linee guida per diagnosi e trattamento

  • Un male si è portato via il tenente Nicola Di Biase, aveva solo 27 anni

  • Speleologi bloccati nella grotta a Roccamorice: trovato morto il terzo, un geologo dello Speleo club di Chieti

  • Il teatro piange Maria Grazia Montante, regina della compagnia I Marrucini

  • Ascanio Celestini, Lino Guanciale e gli Avion Travel: estate di grandi nomi a Guardiagrele

  • “Morti aspettando la cassa integrazione”: necrologi shock di CasaPound davanti alla sede Inps

Torna su
ChietiToday è in caricamento