Cronaca Frisa

Vaccini sospetti, sarà riesumata la salma dell'anziana morta a Frisa

Per la procura di Lanciano, che ha aperto un'inchiesta, la riesumazione è un "atto doveroso". A Chieti un'altra inchiesta per la morte sospetta di un anziano di Francavilla

Sarà riesumata la salma di Genoveffa Giovina Bellisario, l'89enne deceduta mercoledì scorso a Frisa, a 24 ore dalla vaccinazione con uno dei lotti di Fluad segnalati dall'Aifa. Lo ha stabilito il pm Anna Benigni che ha nominato consulente Adriano Tagliabracci dell'Istituto di Medicina legale di Ancona.

Per la procura di Lanciano, che ha aperto un'inchiesta, la riesumazione è un "atto doveroso" più che dovuto. Ieri i carabinieri hanno sequestrato la siringa.

Anche la Procura di Chieti ha aperto un'inchiesta per la morte sospetta di un altro anziano a Francavilla al quale era stato somministrato il vaccino martedì scorso. Giovedì mattina è prevista l'autopsia per stabilire le cause della morte, sarà Giorgio Bolino, docente di medicina legale all'Università La Sapienza di Roma a effettuarla.   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini sospetti, sarà riesumata la salma dell'anziana morta a Frisa

ChietiToday è in caricamento