menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lunghe code e assembramenti al Palauda per i vaccini: interviene la polizia

Caos e malumori durante la vaccinazione di decine di anziani nel fine settimana. Il racconto di un lettore

Al sole, senza una sedia, facendo fatica  a mantenere il giusto distanziamento e sentendosi pure rispondere male: “Di cosa vi lamentate…i vaccini sono gratis”.

Non è stata una piacevole esperienza quella vissuta sabato davanti al palauda di via dei Vestini, dove circa 150 anziani dai 70 ai 79 anni (e molti accompagnatori) erano stati convocati per la somministrazione della prima dose di vaccino.

A raccontarlo a ChietiToday è Luca Giannini: “I miei genitori avevano inizialmente appuntamento alle 11, poi ci è stato comunicato di posticipare alle 14, orario in cui siamo arrivati al palauda. Ma nel frattempo, molte altre persone a cui non era arrivata la comunicazione, erano in attesa da 4 ore.  A pranzo tutti i medici si sono assentati contemporaneamente. Quando ho chiesto una sedia per mia madre, che ha problemi a una gamba, ho ricevuto una risposta maleducata da parte di un volontario della protezione civile. La gente nel frattempo si infervorava e rispettare il distanziamento sociale sembrava sempre più difficile, anche perché in molti avevano paura di perdere la fila e si stringevano sempre più”.

A quel punto è stato chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. A Chieti Scalo è arrivata la polizia. Poco dopo, sono usciti dal palazzetto una dottoressa e un operatore della Croce rossa per cercare di ripristinare l’ordine.

assembarmenti palauda-2

“Dopo circa tre ore – prosegue il racconto -  i miei genitori i sono stati vaccinati con Astrazeneca, per fortuna stanno bene. La mia domanda però è questa: che senso ha  fare affollamento all’ingresso quando si ha un palazzetto enorme, dove è possibile sedersi e mantenere il distanziamento. A volte basterebbe poco per far filare bene le cose e non restare sempre con un senso di amarezza". 

Il sindaco Diego Ferrara, anch’egli sul posto, ha rammentato la necessità di disporre di un’ulteriore sede vaccinale: a tal proposito, ha informato il direttore generale della Asl della disponibilità della palestra di Colle dell’ara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: oggi 196 nuovi positivi e 441 guariti in Abruzzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento