Usura bancaria, vertici Unicredit rischiano il processo al tribunale di Vasto

Ad accusarli un imprenditore di San Salvo, che dal 2006 al 2011 avrebbe pagato tassi di interesse superiore fino al 4,5% alla soglia consentita

Rischiano di essere processati per usura a danno di un imprenditore di San Salvo tre dirigenti della banca Unicredit, dopo la richiesta avanza dalla pm Enrica Medori. Il tribunale di Vasto si pronuncerà nelle prossime settimane. Si tratta di Mario Fertonani, 88 anni, presidente del cda di Unicredit dal 2006 al 2007, Candido Fois, 75, presidente Unicredit nel 2010, e Rampl Dieter, 69, presidente del cda nel 2011. L’udienza preliminare è stata fissata per il 7 giugno.

La presunta vittima, che aveva conti nelle filiali di Chieti Scalo e Vasto, ha trascinato la banca in tribunale, per farne valutare il corretto comportamento, dopo esser stato strozzato dai tassi di interesse richiesti dal suo istituto di credito. L’ipotesi è che la banca abbia preteso interessi usurari, superiori ai tassi consentiti, che sarebbero arrivati, nel 2011, ad un +4,5%, dopo uno 0,07% nel 2006. Inoltre, ai tre dirigenti vengono contestate le aggravanti di aver agito nell’esercizio di un’attività professionale, in danno di un imprenditore in stato di bisogno. 

L’uomo si è rivolto all’associazione Sos Utenti, con la consulenza legale dell’avvocato ortonese Andrea Florindi e del presidente onorario Gennaro Baccile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Presunti favori dai vigili": il nome di Marsilio nella puntata di Report, ma il presidente respinge le accuse

  • La provincia di Chieti si spopola: Ortona e Lanciano perdono più abitanti

  • Il Wwf conferma: "Lupi avvistati e fotografati nella periferia di Chieti"

  • Test sierologici in tutte le farmacie abruzzesi: si inizia da studenti e loro familiari

  • La migliore pizzeria delivery di Chieti è Fermenta: il punto di vista del titolare Luca Cornacchia

  • Tragico incidente nella rimessa di casa: muore schiacciato dall'escavatore

Torna su
ChietiToday è in caricamento