Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Lanciano

Usura ed estorsione, arrestati due giovani di Atessa e San Vito

N.D.A., 26enne di Atessa e V.B., 34enne di San Vito Chietino, sono stati arrestati dai Carabinieri di Atessa con l'accusa di usura ed estorsione

Usura ed estorsione in concorso. Sono queste le accuse con cui i carabinieri della compagnia di Atessa hanno arrestato N.D.A., 26 anni di Atessa e V.B., 34 anni di San Vito Chietino. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal Gip Massino Canosa su richiesta del Pm Rosaria Vecchi.

Gli arrestati sono stati accusati di avere prestato 2000 euro ad un operaio e a un imprenditore, nei mesi di maggio e di settembre, richiedendo interessi semestrali di oltre 60%. I malviventi, a garanzia, si sono fatti consegnare degli assegni bancari.  

Per quanto riguarda gli episodi di estorsione, secondo quanto emerso dalle indagini, i due hanno più volte minacciato le vittime che non erano sempre in grado di restituire puntualmente i soldi versati. In un'occasione V.B. si è fatto consegnare a forza dall'operaio la sua auto, una Fiat Bravo, che poi ha intestato ai suoi familiari. I carabinieri hanno inoltre sequestrato diversi documenti bancari per ricostruire l'indagine e verificare anche se ci sono altre persone vittime dei due usurai arrestati.

"L'indagine - ha detto il capitano Vincenzo Orlando - è andata a buon fine grazie alla collaborazione delle vittime che si sono fidate delle forze dell'ordine. È importante che i cittadini collaborino quando rimangono vittime di questi reati".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura ed estorsione, arrestati due giovani di Atessa e San Vito

ChietiToday è in caricamento