Cronaca Lanciano

Usura e falso, ex carabiniere di Casalbordino condannato

Aveva prestato 120 mila euro a un imprenditore di Atessa applicando tassi di interesse mensili sempre più elevati. L'ex brigadiere è stato interdetto per cinque anni dai pubblici uffici e dovrà pagare una multa di ottomila euro

Il tribunale di Lanciano ieri ha condannato a tre anni e otto mesi di reclusione GDR, 49 anni di Casalbordino, ex brigadiere dei carabinieri, con le accuse di usura e falso ideologico.

L’uomo, in pensione ma con un passato in servizio nelle compagnie di Vasto, Atessa e Pescara, era stato arrestato nel 2008. I fatti contestati si riferiscono a un prestito di 120 mila euro che l’uomo sette anni fa fornì a un imprenditore di Atessa. Quest’ultimo aveva poi denunciato un’applicazione tassi d’interesse mensili fino al 20%.

Un accusa che GDR ha sempre respinto spiegando di avere solo aiutato un amico.

Assieme alla condanna, l’ex brigadiere è stato interdetto per cinque anni dai pubblici uffici e dovrà pagare una multa di ottomila euro. La difesa preannuncia il ricorso in appello.

I casi di usura contestati inizialmente erano due. Per uno l'imputato è stato assolto. Nel procedimento di usura è stato condannato anche un altro uomo, A.M. di San Salvo, a 16 mesi di reclusione e 2 mila euro di multa. Assolto invece, G.R. di Altino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usura e falso, ex carabiniere di Casalbordino condannato

ChietiToday è in caricamento