Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Urologia, a Villa Pini il duecentesimo intervento alla prostata con robot

L'équipe di Urologia del Policlinico Abano Terme, guidata dal dottor Angelo Porreca, martedì prossimo porterà a termine il 200° intervento alla prostata con robot

Intervento chirurgico all’avanguardia e mininvasivo alla Casa di Cura Villa Pini. L’équipe di Urologia del Policlinico Abano Terme, guidata dal dottor Angelo Porreca,  dopo essersi dotata per prima in Abruzzo del robot chirurgico “Da Vinci” martedì prossimo porterà a termine il 200° intervento alla prostata con robot.

Assieme al professor Vincenzo Disanto, il dottor Porreca ha esteso la tecnica robotica anche al trattamento delle neoplasie della vescica, che rappresentano il tumore più diffuso in ambito urologico dopo quello alla prostata e quello dei tumori del rene.

Circa 50 gli interventi di asportazione di neoplasie renali eseguiti dall’Urologia del Gruppo Policlinico Abano Terme nelle due sedi di riferimento, in Veneto e in Abruzzo, 10 interventi di questi a Villa Pini. Da due anni il dottor Porreca ha all’attivo oltre 1000 interventi globali, di cui 200 con robot e 300 con laser ad Holmio. “Da anni l’équipe del Gruppo si dedica alla chirurgia prostatica mininvasiva – spiega - Tanto ad Abano quanto a Chieti non si eseguono più interventi a cielo aperto sulla prostata, sia per la patologia maligna, su cui si interviene con prostatectomia robotica. Insieme al robot Da Vinci, anche l’adenomectomia ha contribuito ad evitare il taglio al 100% dei pazienti trattati presso le nostre strutture”.

Il Policlinico di Abano Terme è stato il primo centro in Europa ad introdurre il robot RIO (MAKO-Plasty), il quale, tramite un braccio robotico, agevola lo specialista negli interventi di chirurgia protesica al ginocchio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Urologia, a Villa Pini il duecentesimo intervento alla prostata con robot

ChietiToday è in caricamento