Fermato e multato dalla polizia municipale a Francavilla, reagisce aggredendo un'agente: denunciato

Un uomo, dopo essere stato fermato e multato dagli agenti della polizia municipale, ha reagito violentemente

Minuti di agitazione e concitazione lungo la riviera di Francavilla al Mare all'altezza di piazza Adriatico all'Asterope nella giornata di oggi, giovedì 7 maggio. Un uomo, dopo essere stato fermato e multato dagli agenti della polizia municipale, ha reagito violentemente.

La pattuglia della municipale stava eseguendo un posto di controllo allo scopo di verificare il rispetto delle disposizioni previste dall'ultimo decreto della presidenza del consiglio (Dpcm) del 26 aprile.

VIDEO | Uomo reagisce alla multa della polizia municipale, il sindaco Luciani ai cittadini: "Vogliamo l'anarchia?"

Gli agenti, un uomo e una donna, dopo aver verificato come l'uomo avesse giustificati motivi per girare, non hanno potuto fare a meno di elevare una multa visto che stava viaggiando in auto senza l'obbligatoria cintura di sicurezza. Da qui è scattata la furiosa reazione dell'uomo che prima ha iniziato ad alzare la voce, proferendo bestemmie, e subito dopo si è scagliato contro l'agente donna che era seduta nell'ufficio mobile. Per fortuna nessuno ha riportato ferite ma l'uomo è tornato con veemenza contro l'altro vigile per poi tornare alla calma. Oltre alla multa scatterà anche una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

La scena è stata ripresa con uno smartphone e ha fatto il giro dei social e delle chat Whatsapp. In molti hanno condiviso ritenendo che potrebbe essere la conseguenza dell'esasperazione da crisi economica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • L'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

Torna su
ChietiToday è in caricamento