rotate-mobile
Cronaca

D'Annunzio, il Miur non nomina il vicario del Rettore

Sarà il decano Michele Vacca a guidare l'Ateneo fino al voto

Niente commissariamento e nessun vicario del rettore all’università d’Annunzio dopo l’interdizione di Di Ilio e Del Vecchio. E il Ministero dell'istruzione a chiarirlo dopo la lettera inviata due giorni fa dai direttori di Dipartimento. In una nota si apprende che il dicastero “si è limitato a prendere atto del fatto che la Procura ha disposto sia il sequestro del decreto rettorale con cui il Rettore, già interdetto, ha nominato il pro-rettore con funzioni vicariali, sia il sequestro del provvedimento del direttore generale, anch'esso già interdetto, di nomina del suo sostituto. Entrambi i provvedimenti risultano pertanto inefficaci".

Il Ministero ha semplicemente comunicato all'Ateneo che le funzioni del Rettore sono temporaneamente svolte dal decano dell'Università, il professor Michele Vacca, capo del dipartimento di Farmacia e decano della d'Annunzio, essendo il docente più anziano in ruolo. Quanto alla figura del direttore generale, il Miur ha spiegato in una nota che per il momento ha solo chiesto all'Ateneo di poter acquisire l'ultimo provvedimento di conferimento dell'incarico.

Sia l'atto di nomina di Di Ilio del pro rettore con funzioni vicariali che l'atto di nomina del sostituto del direttore generale, firmato invece da Del Vecchio, sono stati sequestrati dalla Squadra Mobile.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D'Annunzio, il Miur non nomina il vicario del Rettore

ChietiToday è in caricamento