Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Colle dell'Ara

Università allagata, interviene il Rettore: "Sono stati i vandali"

Secondo Carmine Di Ilio qualcuno deve aver aperto i bocchettoni antincendio, così si spiega perchè il violento temporale di martedì ha letteralmente messo in ginocchio il plesso di Farmacia

"Doccia emozionale all’università", diceva qualcuno nel video circolato in rete dopo il forte temporale di martedì scorso, durante il quale il plesso della facoltà di Farmacia, come documentano le immagini, si è letteralmente allagato.

Il Rettore della “D’Annunzio”, Carmine Di Ilio, dà la colpa ai vandali e sostiene che qualcuno deve aver aperto i bocchettoni antincendio: soli così si spiegherebbe perché la facoltà martedì somigliava più a una stazione termale che a un luogo di studio.

Se confermato quanto Di Ilio sostiene, non sarebbe certo la prima volta che qualche vandalo fa una cosa del genere. Certo, sapere che qualcuno ha causato l’allagamento azionando i bocchettoni porrebbe fine alle polemiche e alle preoccupazioni di tanti sulla sicurezza della struttura. Ma se così fosse, dovrebbe essere attribuita ai vandali anche “l’inondazione” di alcuni locali della facoltà di Lettere, avvenuta il giorno dopo, a seguito di un nuovo temporale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università allagata, interviene il Rettore: "Sono stati i vandali"

ChietiToday è in caricamento