rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Provincia di Chieti: il settore Ambiente trasferito a Pescara

Febbo chiede spiegazioni sul trasferimento di tutto il personale del Settore dagli uffici della Provincia di Chieti negli spazi della Regione Abruzzo

Dal 14 giugno i dipendenti del Settore Ambiente Energia e Sviluppo Sostenibile della Provincia di Chieti sono stati trasferiti in blocco a Pescara, negli spazi della Regione Abruzzo. Una scelta incomprensibile per il presidente della Commissione vigilanza e consigliere regionale Mauro Febbo che chiede il perché della chiusura e dislocazione di questo importante ufficio in altra provincia, con enormi disagi all’utenza.

Per questo sono state presentate un’interpellanza urgente in Regione e una mozione in Consiglio Comunale a Chieti. 

“Proprio in questi giorni – spiega Febbo - viene portata avanti la stabilizzazione dei lavoratori delle Province in diversi settori come da Legge regionale 32/2015 al fine di determinare al meglio il riordino delle funzioni amministrative, ma in questo caso non si riesce a cogliere il motivo del trasferimento a Pescara (precisamente presso i locali al terzo piano dell’immobile sito in largo dei Frentani) in blocco dei dipendenti del Settore Ambiente della Provincia di Chieti cancellando di fatto questo importante ufficio”.

L’ordine di servizio che Mauro Febbo chiede di rivedere è quello del 14 giugno scorso firmato dal dirigente regionale. Una scelta davvero poco chiara per il consigliere regionale, tanto più che a Teramo, L’Aquila e Pescara tale settore rimane nelle rispettive sedi  provinciali e quindi nelle proprie città capoluogo. 

Analogo contenuto nella mozione comunale presentata dal gruppo consiliare dal Comune di Chieti di Forza Italia, per mezzo del consigliere comunale Emiliano Vitale, con la quale si chiede al sindaco Di Primio un intervento fattivo per evitare questo ulteriore scippo “amministrativo” alla città di Chieti. “Dopo la spoliazione della sanità privata e non solo, la Regione di D’Alfonso e compagni – dichiara il consigliere Vitale – priva la città di un altro indotto all’economia cittadina, nella zona di Madonna degli Angeli, ovvero l’ex-caserma dei Vigili del Fuoco, ormai completamente svuotato e che con il trasferimento di detto settore  priverà delle presenza di utenti che, interessati alle 4700 pratiche medie annue, devieranno su Pescara; esiste un precedente accordo fra Provincia e Regione per utilizzare ed occupare gli uffici dello stabile del genio Civile di Chieti, dove tra l’altro operano già la Forestale e gli uffici Direzionali dell’ormai ex-Arpa, ora Tua, in via Asinio Herio (foto) a Chieti con locali tecnicamente e logisticamente attrezzati per questo tipo di attività”. La soluzione più idonea per Vitale e FI sarebbe spostare il settore in via Asinio Herio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia di Chieti: il settore Ambiente trasferito a Pescara

ChietiToday è in caricamento