menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non ci sono fondi: mille topi uccisi col gas al Mario Negri Sud

I piccoli topi bianchi erano stati fatti nascere e crescere per essere usati come cavie negli esperimenti dell'istituto di ricerca, ma il laboratorio del Metabolismo Lipidico e Tumorale è stato chiuso

Migliaia di topi uccisi col gas perché “non ci sono più i soldi per mantenerli”. Succede anche questo al Mario Negri Sud, l’istituto di ricerca con sede a Santa Maria Imbaro in piena crisi economico-finanziaria, per effetto della quale sono state già annunciate decine di licenziamenti.

A denunciarlo è Abruzzolive.tv: i piccoli topi bianchi erano stati fatti nascere e crescere per essere usati come cavie negli esperimenti tumorali. Mentre più di 800 animaletti sarebbero stati portati a Bari dal professor Antonio Moschetta, titolare del laboratorio del Metabolismo Lipidico e Tumorale che ha chiuso i battenti a Santa Maria Imbaro, gli altri topi sarebbero rimasti nei sotterranei del Negri Sud, dove è subito scattato l’ordine di ammazzarli. I topi sono stati soffocati col gas nelle gabbie.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento