Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Torino di Sangro

Moglie uccisa a Torino di Sangro, stamattina l'interrogatorio di Domenico Giannichi

L'uomo accusato di uxoricidio a Torino di Sangro stamani comparirà davanti al gip. Si valuta la perizia psichiatrica. L'autopsia sul corpo della donna domani all'ospedale di Chieti

Si terrà questa mattina nel carcere di Torre Sinello a Vasto l'interrogatorio di garanzia di Domenico Giannichi, il 68enne accusato di aver a ucciso la moglie 65enne Lucia Ciarelli al culmine di una lite venerdì scorso a Torino di Sangro.

L'uomo, difeso dall'avvocato Alberto Paone, alle 10,30 sarà davanti al gip Italo Radoccia a raccontare cosa è successo quella maledetta mattina. 

Una lite scoppiata per futili motivi, forse perchè la moglie voleva impedirgli di mettersi alla guida: l'uomo da un po' di tempo soffriva di problemi psichici e prendeva dei farmaci. Durante una colluttazione lui l'avrebbe colpita più volte alle testa, forse con una pietra o con un tronco trovato accanto al corpo della vittima, in contrada Montesecco. Poi ha atteso l'arrivo dei carabinieri della compagnia di Ortona.

Sabato scorso sono stete sequestrate l'abitazione e la Fiat Panda della famiglia Giannichi. 

Il 68enne è accusato di omicidio volontario aggravato, rischia l'ergastolo. Il suo legale ha fatto sapere che si sta valutando la possibilità di avanzare una richiesta di perizia psichiatrica.

L'autopsia disposta dal pm sul corpo di Luisa Ciarelli invece avverrà domani al policlinico SS. Annunziata di Chieti. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moglie uccisa a Torino di Sangro, stamattina l'interrogatorio di Domenico Giannichi

ChietiToday è in caricamento