Cronaca

Vendevano oggetti online, ma non li consegnavano: denunciati

Gli uomini avevano pubblicato su Internet annunci di vendita di smartphone, moto e console a prezzi molto vantaggiosi

Tre persone sono state denunciate con l'accusa di aver truffato aspiranti acquirenti di diversi oggetti elettronici venduti online: in realtà, gli acquisti non sono mai giunti a destinazione. Si tratta di due uomini pugliesi di 28 e 33 anni e un campano di 44, individuati dal personale del commissariato di polizia di Vasto. 

Le indagini sono iniziate dopo le denunce presentate dalle vittime che, dopo aver trovato annunci su Internet e aver preso contatti con i venditori, non hanno mai ricevuto la merce nonostante il pagamento effettuato

I tre uomini denunciati avevano attivato degli account su una serie di siti Internet specializzati nella compravendita, da dove, a prezzi molto vantaggiosi, avevano attirato gli ignari clienti. Gli annunci mettevano in vendita una Play Station di ultima generazione al prezzo di soli 250eur o, un cellulare Iphone per 230 euro e una motocicletta per 2.800 euro. Un affare per gli aquirenti, che non hanno esitato a bloccare la merce, versando le somme dovute su una carta Postepay.  

Eppure, gli oggetti non sono mai arrivati e i tre uomini che avevano messo l'annuncio si sono resi irreperibili. 

Le indagini hanno permesso di accertare gli indirizzi su cui erano stati effettuati i pagamenti e risalire ai numeri delle carte postepay, che venivano poi riutilizzate per commettere altre truffe. I tre erano già noti alle autorità per episodi dello stesso genere. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendevano oggetti online, ma non li consegnavano: denunciati

ChietiToday è in caricamento